Titoli in giallo

martedì 28 novembre 2017

Shampoo naturale

Avete mai pensato di lavarmi i capelli con un shampoo realizzato da voi, completamente naturale?

Se avete voglia di provare vi spiego una mia ricetta personale che ho usato diverse volte, ottenendo buoni risultati.

Dovete procurarvi del sapone di Marsiglia liquido, del bicarbonato e del latte di cocco di quello che si trova normalmente nei supermercati.

In una bottiglia di plastica da mezzo litro mescolate, agitando come fosse uno shaker, 250ml di sapone di Marsiglia e 250ml di latte di cocco, aggiungendo tre cucchiai di bicarbonato.

Assicuratevi che gli ingredienti siano ben amalgamati.
Lo shampoo è pronto, potete utilizzarlo come siete abituati a fare con quelli che comprate.

mercoledì 8 novembre 2017

Cosmetica naturale

Vi ricordate quando vi ho spiegato  come ottenere l'oliolito di camomilla?

Bene, dall'oliolito, facilmente, in casa potete ottenere una pomata.

Ecco come:

Ingredienti: 100 gr di oleolito di camomilla, 20 gr di burro karité.

Sciogliete a bagnomaria il burro di karité, unitevi l’oleolito di camomilla e mescolate bene, girando via via con una frusta, come se faceste una maionese. Gli ingredienti devono amalgamarsi perfettamente.

Questo unguento è ottimo per scottature, piccole ferite, geloni, acne, punture di insetti, pelle arrossate dei bambini, dermatiti allergiche, irritazioni di varia origine e natura.

venerdì 3 novembre 2017

Risotto alla barbabietola

Scommetto che non avete mai provato il risotto con la barbabietola.

Se è così dovete rimediare subito, perché è un piatto semplice, buono salutare e adatto a qualunque tipo di intolleranza alimentare.
Inoltre ha anche un buon apporto nutritivo grazie ai sali minerali delle barbabietole e al contenuto di amido e zuccheri.

Cucinarlo è semplicissimo, vi basta un brodo vegetale, da preparare facendo bollire a lungo una carota un gambo di sedano e mezza cipolla, e un trito di "odori", nonché un po' d'olio di oliva sale iposodico e un trecento grammi di barbabietola tagliata a cubetti, oltre, ovviamente al riso (sarà sufficiente una tazzina per ogni commensale).

Fate dorare il trito di odori in un po' di olio evo, aggiungete la barbabietola e il riso.
Fate tostare per un paio di minuti poi aggiungete man mano il brodo vegetale per ultimare la cottura.
Servite caldo e mantecato con un cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato.

martedì 31 ottobre 2017

Zuppa di Halloween

Oggi è Halloween, e scommetto che molti di voi vorrebbero intagliato la classica zucca.
Perché non farlo?
Vi dò anche un suggerimento su cosa farne della polpa che toglierete da dentro: la gustosissima vellutata di zucca.

INGREDIENTI PER DUE PERSONE

Mezza polpa di zucca rossa
Una cipolla
Due patate
Un gambo di sedano
Due carote
Sale iposodico olio e parmigiano quanto basta

PREPARAZIONE

Tagliate la polpa della zucca a dadini e eliminate i semi e la parte filacciosa.
Sbucciate le due patate e tagliatele a cubetti. Lavate le altre verdure e spezzetatele.
Mettete tutto a bollire in una pentola capiente con abbondante acqua salata e due cucchiai di olio evo.
Lasciate cuocere per quaranta minuti.
Trasferite tutto in un recipiente con i bordi alti. Eliminate il liquido in eccesso, deve rimanerne solo una quantità sufficiente a ricoprire interamente le verdure.
Frullate con un frullatore a immersione fino a ottenere una crema omogenea.

Servite calda, con abbondante parmigiano grattugiato.

domenica 29 ottobre 2017

Spaghetti alla crema di porro

Oggi vi presento una ricetta semplice ma molto gustosa. Gli spaghetti alla crema di porro.


INGREDIENTI PER DUE PERSONE

1 porro
2 noci di burro
1 cucchiaio di olio evo.
- per il brodo vegetale: 1 cipolla, 1 carota, 1 gambo di Sedano, prezzemolo qb.
sale iposodico qb
100 grammi di spaghetti
pepe rosa in grani.

PREPARAZIONE

Preparate un brodo vegetale poco salato.
Affettate finemente il porro, e fatelo soffriggere dolcemente nel burro sciolto con l'olio.
Aggiungete di volta in volta un mestolo di brodo per mantenere il fondo di cottura liquido.
Cuocete per 15 minuti circa.
Nel frattempo portate a ebollizione l'acqua poco salata e gettatevi gli spaghetti.
Trasferite il porro con il fondo cottura in un recipiente con i bordi alti e frullate con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema omogenea.
Scolate gli spaghetti e condite con la crema. Guarnite con una manciata di pepe rosa in grani.

martedì 24 ottobre 2017

Impacchi caldi di sale

Volete un rimedio semplice e naturale per risolvere i fastidiosi dolori dovuti al torcicollo o allo stiramento muscolare?

Niente di più facile.

Prendete mezzo chilo di sale grosso da cucina e scaldatelo in una pentola antiaderente fino a quando non lo sentirete scoppiettare; a quel punto spegnete il fuoco e mettete il sale dentro un asciugamano di spugna, arrotolandolo come fosse un fagotto.
Posizionate quindi l'involucro sulla parte dolente.
Il calore rilasciato aiuterà a distendere i muscoli e a diminuire il fastidio.

giovedì 19 ottobre 2017

Posate nichel-free

L'allergia al nichel comporta una serie di problemi che talvolta non saltano subito agli occhi, ma che vanno invece affrontati prontamente.

Chi soffre di questo disturbo, infatti, non solo deve evitare di indossare bigiotteria a base di nichel, ma, come già detto, deve fare attenzione al cibo e anche a tutti quegli oggetti di uso comune che lo contengono.
Detersivi, pentole e stoviglie, infatti, spesso hanno una componente di nichel.

Per fortuna sono state create linee di prodotti nichel-free, quindi il consiglio è quello di informarsi bene prima dell'acquisto.

Un discorso particolare vorrei farvelo per le posate.
Tutte quelle di alluminio o di acciaio hanno una componente di nichel, infatti laddove leggete 18/10, il 18 è il primo componente e il 10 è sempre il nichel.
Per cui se la dicitura è poniamo "acciaio 18/10" significa che di acciaio c'è in percentuale 18 e di nichel 10. Lo stesso vale per gli altri materiali che riportano questa classificazione.
Il mio consiglio è quello di cercare materiale 18/0, non facile però da reperire.

Oppure, molto più semplice, munirsi di forchette in plastica resistente e riutilizzabili, come quelle dei bambini, che vanno in lavastoviglie e dentro al microonde.
Le posate in plastica possono anche essere portate dietro per utilizzarle quando si mangia fuori casa. In commercio ce ne sono di diversi tipi, alcune anche molto gradevoli da vedersi... Perché l'occhio, si sa, vuole la sua parte!